A.A.A. Buona amministrazione cercasi a Oleggio

Questo quanto si potrebbe trovare oggi sui quotidiani cittadini nella sezione annunci a seguito del pasticcio creato dalla gruppo “Oleggio insieme”.
Ma facciamo un passo indietro e proviamo a spiegarci.

Lo scorso 2014 la neo-Amministrazione, giustificandosi per i tempi stretti dovuti alle elezioni, decise di affidare la gestione a carattere temporaneo del Teatro Civico Comunale all’associazione che gestiva, in modo ormai pluriennale, quanto concernente il servizio. Il Movimento 5 Stelle invitò quindi con un’interpellanza scritta la stessa Amministrazione a indire un bando di gara che concedesse anche alle altre numerose realtà associative oleggesi di proporre la propria candidatura, permettendo a Oleggio una diversificazione della proposta culturale e, magari, condizioni economiche di spesa maggiormente vantaggiose. Si chiedeva inoltre quali fossero i criteri di valutazione che hanno portato l’Amministrazione a rinnovare per oltre cinque anni la gestione del Teatro a una sola associazione senza mai effettuare ricerche alternative. A queste domande il Sindaco ha preferito però dare risposte vaghe fino a questo 16 settembre, quando, finalmente, si è deciso di indire un bando di gara per le prossime tre stagioni.

Sorvolando il fatto che l’amministrazione neo-eletta nel maggio 2014 fosse pressoché identica a quella passata e che risulti quindi inqualificabile l’impreparazione riscontrata per la stagione teatrale 2014/2015, il risvolto della vicenda appare questa volta ancora più assurdo. Forse il Sindaco di Oleggio, Massimo Marcassa, e l’intera Giunta di “Oleggio Insieme” non conoscono i tempi dei bandi di gara per l’assegnazione di un servizio pubblico? Non è dato a sapersi. Risulta però incomprensibile a qualsiasi cittadino l’apertura di un bando per la gestione di un Teatro a due settimane dall’inizio della stagione teatrale. Di questo se ne accorge infine anche il Dirigente Responsabile dell’Ufficio cultura, precisamente il giorno 28 settembre, a cinque giorni dall’inizio della nuova stagione, 5 ottobre 2015, urgenza che porterà il Comune di Oleggio a ri-affidare il servizio di gestione alla solita associazione per un ulteriore anno, posticipando il bando di gara per le stagioni successive.

Il Movimento 5 Stelle di Oleggio si chiede come sia possibile che un’amministrazione che si definisce efficiente, dopo tredici mesi dalla prima sollecitazione, si ritrovi solo nell’ultimo mese a cercare una società terza per la gestione di un bene pubblico, accorgendosi a meno di una settimana dell’impossibilità di garantire un servizio alla propria città. Detto questo riteniamo sia sempre ingiustificata la gestione del denaro pubblico in questo modo e, soprattutto, siamo convinti che le prime a farne le spese siano state proprio le associazioni oleggesi che, per un altro anno, non potranno proporsi per la gestione del Teatro Civico della loro città.

interpellanza TEATRO

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in comune, cultura, servizi, Stefano Riva, teatro e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...